Trofeo Fabio Danti – 24^ LImabetone anticipata a giugno

 

San Marcello Pistoiese (Pistoia),  26 aprile 2011 –

Passata nel Trofeo Italiano della Montagna, la gara, per motivi legati al calendario sportivo nazionale ha dovuto anticiparsi al 10-12 giugno, rilanciando comunque la sfida in una delle cronoscalate più belle e più sicure d’Europa.
Attesi al via i migliori specialisti italiani ai quali torneranno ad aggiungersi quelli delle vetture storiche.
Le iscrizioni, già aperte, si chiuderanno il 6 giugno.

Si sposta nuovamente di data, il TROFEO FABIO DANTI – 24^ LIMABETONE, che per motivi legati al calendario sportivo nazionale, dovrà anticipare il proprio svolgimento a metà giugno, in luogo della classica collocazione di fine agosto.

L’evento, organizzato dalla Associazione Sportiva Abeti Racing con la significativa collaborazione dell’Automobile Club Pistoia, si svolgerà infatti nei giorni 10,11 e 12 giugno prossimi sul classico tracciato della Strada Statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”, gli oramai “mitici” otto chilometri che dall’abitato di Ponte Sestaione arrivano alle porte dell’Abetone.

Sarà la seconda prova del Trofeo Italiano “della montagna”
Seguendo il principio della rotazione degli eventi in calendario, il TROFEO FABIO DANTI – 24^ LIMABETONE  quest’anno lascia il tricolore della specialità per approdare al Trofeo Italiano di Velocità in Montagna- girone Nord, del quale sarà il secondo appuntamento stagionale sui nove in programma. Inoltre, saranno di nuovo al via anche le vetture storiche, un incentivo in più per assistere a momenti di spettacolo oltre che di sport lungo i tornanti che scalano l’Abetone. Le iscrizioni sono già aperte (contestualmente alla pubblicazione del Regolamento Particolare di Gara) ed il termine per l’accettazione è previsto per il 6 giugno prossimo. Ancora una volta i migliori interpreti della velocità su strada sono attesi sulla Montagna Pistoiese per una nuova gara ricca di spunti tecnici e sportivi come poche altre in Italia ed in Europa.

Un percorso indimenticabile, tra i più sicuri in Europa
Dunque, l’Abetone ed i suoi tornanti aspetta di nuovo gli specialisti delle salite, uomini di grande passione e di notevole tecnica, che sicuramente si vorranno nuovamente misurare con un tracciato che una volta affrontato, con qualsiasi esito, lascia il segno ed uin valore aggiunto come pochi altri.
Dal 1988, quando fece la sua apparizione nel vasto e qualificato panorama nazionale della specialità, la LimAbetone, è sempre stata infatti apprezzata sia dagli addetti ai lavori che dal pubblico, in virtù di un percorso assai tecnico, giudicato uno dei più sicuri d’Europa, che mette a dura prova ritmo, doti velocistiche e di memoria dei piloti, dal debuttante al più esperto. Un nastro di asfalto capace di trasmettere forti sensazioni a chi guida, incastonato nella valle del torrente Sestaione, tra i monti del “Libro Aperto” e “dell’Uccelliera”, negli anni teatro di scontri “epici” sul filo dei secondi, che nel tempo ha visto protagonisti piloti anche famosi, come Nicola Larini, Arturo Merzario, oltre che ai grandi specialisti, a partire da Mauro Nesti, al compianto Fabio Danti, a Pasquale Irlando, Franz Tschager, Simone Faggioli, Mirco Savoldi e molti altri di una lista che certamente interminabile.
Forti e marcate le caratteristiche di sicurezza della LimAbetone, caratteristica che l’ha sempre contraddistinta  anche a livello internazionale. Oltre che dalla conformazione del territorio ove si svolge la gara, i sistemi di sicurezza fissi lungo la strada sono ai massimi livelli, rafforzati poi con quelli predisposti dall’organizzazione durante il confronto sportivo, esprimendo perciò quella che è la vera filosofia delle gare in salita. Per la manifestazione, inoltre, sono stati recentemente compiuti notevoli sforzi per rendere assai più funzionale la logistica della gara soprattutto nella zona della partenza della gara a Ponte Sestaione.

Il programma di gara
La consueta “tre giorni” motoristica della Montagna Pistoiese inizierà venerdì 10 giugno prossimo con le verifiche sportive e tecniche che si svolgeranno a Ponte Sestaione nel pomeriggio, dalle 14,00 alle 19,30.
Sabato 11 proseguiranno le verifiche, soltanto però per un massimo di quindici concorrenti e dietro  specifica autorizzazione della Direzione di Gara. Poi, motori accesi: dalle ore 12,00 prenderanno infatti il via le prove ufficiali.  La gara, in manche unica di 8 chilometri, partirà alle ore 11,00 di domenica 12 giugno ed a seguire avrà luogo la premiazione.

Per tutti, il record da battere sul percorso è quello siglato dal fiorentino Simone Faggioli nel 2009 con la sua Osella FA30, coprendo gli otto chilometri previsti in 4’17”206, alla media di 111,975 Km/h.

Lo scorso anno la gara venne vinta dal bresciano di Ghedi Mirco Savoldi (in gara nella foto in alto), su una monoposto Reynard, con il tempo di 4’20”21.